Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

top_12 top_01 top_02 top_03 top_04 top_05 top_06 top_07 top_08 top_09 top_10 top_11

tourist info

Si è svolta di recente l‘annuale visita degli anziani di Casa Serena   al Santuario dell’Isola di Barbana.

 Il gruppo contava più di 30 anziani, diversi operatori e tantissimi volontari  dell’Associazione Il Faro Anteas.  Il Vice Sindaco, Gianni Di Mercurio accompagnato dalla Responsabile della Casa didi riposo, dott. Foschiani, ha salutato i gitanti presso l’imbarcadero plaudendo alla tangibile collaborazione dell’Anteas sempre sensibile e disponibile alla realizzazione di iniziative socializzanti nei confronti delle persone anziane.

 Come veri pellegrini  , cantando “Madonnina del mare “e altre belle melodie gradesi ,  il gruppo degli anziani  ha  partecipato alla Messa, celebrata da monsignor Zorzin , nel santuario dell’Isola. Dopo la funzione religiosa, il gruppo di Casa Serena ha consumato il pranzo al sacco nel parco dell’Isola.

Erano presenti anche i componenti del Coro Anteas che si sono esibiti con nutrito repertorio a cui si sono aggiunti altri musicisti/ cantanti locali arrecando ulteriore piacere ai nostri anziani.

Nutrita anche la partecipazione dei familiari. Entusiasti i nostri anziani di questa  gita che è diventata una consuetudine molto attesa ed apprezzata, commossi gli operatori della Casa di riposo che si sono prodigati affinche’ gli assistiti si trovassero a loro agio.

 L’iniziativa  sostenuta dall’Amministrazione comunale con la finalità  di incentivare la socializzazione  tra i residenti  e l’apertura della Casa di riposo al territorio,  si è potuta realizzare  con la collaborazione   della Associazione di volontariato Il Faro Anteas , Gruppo parrocchiale/ Caritas che da tempo ha avviato una intensa collaborazione con Casa Serena. Infatti i volontari sono determinanti nella buona  riuscita delle iniziative socializzanti e di intrattenimento. Anche i Donatori di Sangue hanno partecipato con la messa disposizione di un proprio mezzo di trasporto . 

Vista la particolarità dei partecipanti, sono state messe in moto tutte le necessarie misure di sicurezza: si è potuto contare sulla collaborazione  del Gruppo comunale di Protezione civile.

Più sotto trovate le foto dei gitanti.